Filoncini di pane alle olive verdi

seguimi su instagram

Li.Co.Li - Lievitati - Pane | -

‿︵ Non è un caso che tutti i fenomeni della vita umana siano dominati dalla ricerca del pane quotidiano, il più antico legame che lega tutti gli esseri viventi, incluso l’uomo, con la natura circostante  ‿︵  Ivan Pavlov

E come non cercare il pane ogni giorno?
Poi farlo, è quello che cerco io ancor di più 😍

Questo è un pane che faccio spesso perché qui a casa il pane alle olive lo amano parecchio.
Sono filoncini di una leggerezza unica, un pane però saporito e bucoso che viene benissimo anche con una piccola quantità di licoli, da fare in giornata partendo presto al mattino oppure facendo il riposo notturno in frigo, insomma da gestire a seconda dei propri tempi.
Questi io li ho fatti con la maturazione in frigorifero e sono venuti una favola, spero di trasmettervi tutta la loro fragranza gustosa.
Provateli così, con questa combinazione di farine, vi sapranno stupire per bontà, effetto wow e sapore.

INGREDIENTI

150 gr farina W260
200 gr farina Petra3
60 gr di licoli rinfrescato e preso al raddoppio
250 gr acqua
10 gr sale rosa

PROCEDIMENTO

Da fare a mano.
In una ciotola pesare le farine e setacciarle tra loro. Sciogliere il licoli nell’acqua e versarlo in ciotola, mescolare con un cucchiaio a coinvolgere tutta la farina senza lasciare residui secchi, coprire e fare un autosili di 30 minuti.
Trascorsa la mezz’ora inserire in sale distribuendolo su tutta la superficie in ciotola e fare subito un giro di pieghe, prendendo i lembi e portandoli al centro, facendo un giro completo. Chiudere e attendere 30 minuti; rifare lo stesso giro di pieghe, attendere 30 minuti.
Ancora un giro e attendere 30 minuti per poi effettuare l’ultimo giro a slap & folder per rendere l’impasto ancora più sodo, pirlare delicatamente e riporre in una ciotola alta e se possibile quadrata dai bordi alti, appena unta di olio.
Mettere a lievitare in luogo caldo e asciutto, segnare il livello e aspettare che si alzi di un centimetro, poi riporre in frigo per 8-10 ore.
(Nel caso non vogliate fare il riposo notturno, lasciare quasi triplicare e poi procedere come indico in ricetta).

Il giorno seguente tirare fuori la ciotola dal frigo e lasciare acclimatare poi aspettare che raggiunga quasi il triplo.
Quando vedete l’impasto bello gonfio, rovesciare sul piano, allargare delicatamente e fare subito la laminazione con le olive, quindi distribuirle tagliuzzate su tutta la superficie. Richiudere con una piega a tre, arrotolare e pirlare appena, poi lasciare a puntare coperto a campana con la sua stessa ciotola per 30 minuti.
Come potete notare dalle foto, l’impasto è moooorbidissimo e fantastico e pieno di bolle, quindi non toccarlo più di tanto e non sgonfiarlo troppo.

Passata la mezz’ora, stagliare in due parti e formare i due filoncini, lasciandoli con la cucitura all’insù su un canovaccio spolverato di semola. e spolverare anche sopra. Nel frattempo accendere il forno a 230 gradi con la teglia dentro, sulla quale poi andremo a posare i filoncini.

Quando il forno è pronto, capovolgere i filoncini direttamente sulla teglia che era in forno (rovesciati con la cucitura in giù da come stavano prima) e praticare dei tagli. Non c’è molto tempo qui per fare dei disegni o dei ghiri gori particolari, quindi fare veloce e incidere con dei semplici tagli obliqui. Essendo la base insemolata non si attaccheranno.

Cottura

I primi 10 minuti a 230 gradi poi abbassare a 200 gradi e proseguire altri 10 minuti. Continuare a 150 gradi in modalità ventilata con lo sportellino aperto, in spiffero, per altri 10 minuti. Le vedrete visibilmente gonfiarsi in pochi minuti, fino quasi a sembrare esplodere! L’effetto meraviglioso lo vedrete poi al taglio.

Sfornare e lasciare raffreddare in verticale su una gratella.

Che dire… Gonfie son gonfie e l’effetto “bucoso” è garantito 😍😉

Una volta raffreddati, tagliare questi filoncini di pane vi procurerà un’immensa gioia e sono sicura vi piacerà anche il loro gusto pazzesco e leggero. Ottime le fette accompagnate da salumi e formaggi, appena tostate da inserire in un piatto di zuppa, sgranocchiato così… semplicemente perché è buono!

Conservate le fette in un sacchetto di carta poi ben chiuso in un sacchetto alimentare oppure congelatele.
Al momento di mangiare passatele un attimo in forno o come faccio io per praticità, nel tostapane qualche minuto…
Sarà come aver appena sfornato il pane!
Formidabile anche con l’olio e l’origano oppure trasformato in bruschettine da farcire.
Vi consiglio di provarle e se le rifate mostratemi le vostre versioni, taggatemi su Instagram che vi aspetto, e vi riposto nelle storie 😃

Vi avviso solo che dureranno pochissimo…!
Buon pane a tutti amici e buone nuove idee.

Besitos, Sonia 💋

Stampa

Portate: 1
Preparazione: 15 minuti circa + i tempi di pieghe e il riposo notturno
Cottura: 30 minuti circa
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • 150 gr farina W260
  • 200 gr farina Petra3
  • 60 gr di licoli rinfrescato e preso al raddoppio
  • 250 gr acqua
  • 10 gr sale rosa

Procedimento:

Da fare a mano.
In una ciotola pesare le farine e setacciarle tra loro. Sciogliere il licoli nell'acqua e versarlo in ciotola, mescolare con un cucchiaio a coinvolgere tutta la farina senza lasciare residui secchi, coprire e fare un autosili di 30 minuti.
Trascorsa la mezz'ora inserire in sale distribuendolo su tutta la superficie in ciotola e fare subito un giro di pieghe, prendendo i lembi e portandoli al centro, facendo un giro completo. Chiudere e attendere 30 minuti; rifare lo stesso giro di pieghe, attendere 30 minuti.
Ancora un giro e attendere 30 minuti per poi effettuare l'ultimo giro a slap & folder per rendere l'impasto ancora più sodo, pirlare delicatamente e riporre in una ciotola alta e se possibile quadrata dai bordi alti, appena unta di olio.
Mettere a lievitare in luogo caldo e asciutto, segnare il livello e aspettare che si alzi di un centimetro, poi riporre in frigo per 8-10 ore.
(Nel caso non vogliate fare il riposo notturno, lasciare quasi triplicare e poi procedere come indico in ricetta).

Il giorno seguente tirare fuori la ciotola dal frigo e lasciare acclimatare poi aspettare che raggiunga quasi il triplo.
Quando vedete l'impasto bello gonfio, rovesciare sul piano, allargare delicatamente e fare subito la laminazione con le olive, quindi distribuirle tagliuzzate su tutta la superficie. Richiudere con una piega a tre, arrotolare e pirlare appena, poi lasciare a puntare coperto a campana con la sua stessa ciotola per 30 minuti.
Come potete notare dalle foto, l'impasto è moooorbidissimo e fantastico e pieno di bolle, quindi non toccarlo più di tanto e non sgonfiarlo troppo.

Passata la mezz'ora, stagliare in due parti e formare i due filoncini, lasciandoli con la cucitura all'insù su un canovaccio spolverato di semola. e spolverare anche sopra. Nel frattempo accendere il forno a 230 gradi con la teglia dentro, sulla quale poi andremo a posare i filoncini.

Quando il forno è pronto, capovolgere i filoncini direttamente sulla teglia che era in forno (rovesciati con la cucitura in giù da come stavano prima) e praticare dei tagli. Non c'è molto tempo qui per fare dei disegni o dei ghiri gori particolari, quindi fare veloce e incidere con dei semplici tagli obliqui. Essendo la base insemolata non si attaccheranno.

Cottura

I primi 10 minuti a 230 gradi poi abbassare a 200 gradi e proseguire altri 10 minuti. Continuare a 150 gradi in modalità ventilata con lo sportellino aperto, in spiffero, per altri 10 minuti. Le vedrete visibilmente gonfiarsi in pochi minuti, fino quasi a sembrare esplodere! L'effetto meraviglioso lo vedrete poi al taglio.

Sfornare e lasciare raffreddare in verticale su una gratella.

Consigli utili:

Provatelo che sono sicura vi piacerà e vi divertirete moltissimo!
Conservate le fette in un sacchetto di carta e poi congelatelo. Al momento di mangiare passatelo nel tostapane qualche minuto e la fragranza vi invaderà come appena sfornato. Meraviglioso nelle zuppe, formidabile poi con l'olio e l'origano oppure trasformato in bruschettine. Favolose!
Poi taggatemi e mostratemi le vostre versioni su Instagram che vi aspetto, rispondo sempre a tutti 😃

Lascia una recensione

avatar
contattami ora
This error message is only visible to WordPress admins

Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.