Cheescake fredda carote e more con crema di anacardi

seguimi su instagram

A proposito d’estate, di giornate lunghe e distagioni calde… Lo prepariamo insieme un dolce fresco e appagante? Che poi la cheesecake dovrebbe avere del formaggio, e magari del burro nella base, ma questa è a dir poco insolita, tanto colorata e buonissima! Ti sorprenderà l’accostamento degli ingredienti e il loro sapore, in questa particolare versione senza zuccheri e senza cottura. Con la fantasia non ci sono limiti in cucina… 😍

INGREDIENTI

Per una tortiera di diametro 17 cm

Per la base:
160 gr di carote crude
35 gr di datteri
40 gr latte di cocco
60 gr di fiocchi d’avena
1 goccio di vaniglia Bourbon

Per il ripieno, primo strato:
70 gr di anacardi
succo di limone
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
1 goccio 
di vaniglia Bourbon
200 gr di latte di cocco, la parte densa 

Per il ripieno, secondo strato:
90 gr di more
120 gr di Skyr
bianco
2 gr di agar agar
20 gr di eritritolo @Nu3 o stevia
poca acqua

Per decorare:
More e mirtilli freschi
foglioline di menta
qualche ribes

PROCEDIMENTO

Innanzitutto mettere in frigo la lattina di latte di cocco almeno un giorno prima, così che la parte densa salga verso l’alto. Quando lo prendo, io lo metto subito in frigo così si rassoda bene e quando voglio fare qualcosa di buono in cucina, lo trovo pronto.
E l’altra cosa da fare subito quando volete preparare questo dolce, è quella di mettere in ammollo gli anacardi in una tazza, coprendoli con acqua tiepida per un’oretta.

Quindi… Nel mixer mettere le carote a pezzetti lavate e pelate, i datteri, il latte di cocco (quello liquido), la vaniglia e i fiocchi d’avena e frullare fino a ottenere un composto solido, attenzione a non versare troppo latte altrimenti non sarà abbastanza corposo per formare la base del nostro dolce. Compattare nello stampo a cerniera foderato sotto e tutto intorno con carta da forno.

Preparare la crema del primo strato: sciacquare gli anacardi tenuti in ammollo e metterli a frullare con una spruzzata di succo di limone, un cucchiaio di sciroppo d’acero, la vaniglia Bourbon e la parte densa del latte di cocco di una lattina, quella tenuta precedentemente in frigorifero anche per alcuni giorni. Si otterrà una bella crema da versare sopra alla base di carote.

Preparare la crema del secondo strato: in un pentolino mettere le more lavate e grondanti d’acqua assieme all’eritritolo @Nu3 (che potete sostituire con stevia o zucchero di cocco) e far caramellare, poi aggiungere l’agar agar e farlo sciogliere bene. Mettere tutto nel mixer, aggiungere lo Skyr bianco e frullare ancora ottenendo una coloratissima crema viola. Versare subito sopra alla crema di anacardi.

Riporre in frigo per almeno tre ore, anche di più se possibile così da far rassodare tutti gli strati.
Decorare con disegni di crema al cioccolato bianco, more fresche, foglioline di menta e qualche ribes.

L’effetto scenografico con tutti questi colori è assicurato, spero vi piaccia! Anche il palato ne rimarrà soddisfatto comunque.
Tre strati cremosi, gli ingredienti alternativi e un pò insoliti che combinati tra loro danno vita a un dolce speciale e buonissimo, fresco e appagante, davvero spero che abbiate modo di provare il loro accostamento e il sapore particolare di questa cheesecaake. Poi se una fetta ha solo 150 calorie distribuite tra grassi, proteine e carboidrati… Io quasi quasi ne mangerei due, e voi?

Fatemi sapere se vi ispira e se lo proverete, taggatemi anche su Instagram che vi condividerò nelle stories.
Vi aspetto ancora qui, nel frattempo, per strabilianti e colorate idee! 🌈

Baci,
Sonia

Stampa

Portate: 1
Preparazione: 30 minui circa
Cottura: senza cottura
Difficoltà: grado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltàgrado di difficoltà

Ingredienti:

  • Per la base: 160 gr di carote crude
  • 35 gr di datteri
  • 40 gr latte di cocco
  • 60 gr di fiocchi d’avena
  • un goccio di vaniglia Bourbon
  • Per il ripieno, primo strato: 70 gr di anacardi
  • succo di limone
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero
  • un goccio di vaniglia Bourbon
  • 200 gr di latte di cocco, la parte densa
  • Per il ripieno, secondo strato: 90 gr di more
  • 120 gr di Skyr bianco
  • 2 gr di agar agar
  • 20 gr di eritritolo o stevia
  • poca acqua

Procedimento:

Tortiera da 17 cm

Innanzitutto mettere in frigo la lattina di latte di cocco almeno un giorno prima così che la parte densa salga verso l’alto. Quando lo prendo, io lo metto subito in frigo così si rassoda bene e quando voglio fare qualcosa di buono in cucina, lo trovo pronto.
E l'altra cosa da fare subito quando volete preparare questo dolce, è quella di mettere in ammollo gli anacardi in una tazza, coprendoli con acqua tiepida per un’oretta.

Quindi... Nel mixer mettere le carote a pezzetti lavate e pelate, i datteri, il latte di cocco, la vaniglia e i fiocchi d'avena e frullare fino a ottenere un composto solido, attenzione a non versare troppo latte altrimenti non sarà abbastanza corposo per formare la base del nostro dolce. Compattare nello stampo a cerniera foderato sotto e tutto intorno con carta da forno.

Preparare la crema del primo strato: sciacquare gli anacardi tenuti in ammollo e metterli a frullare con una spruzzata di succo di limone, un cucchiaio di sciroppo d’acero, la vaniglia Bourbon e la parte densa del latte di cocco di una lattina, quella tenuta precedentemente in frigorifero anche per alcuni giorni. Si otterrà una bella crema da versare sopra alla base di carote.

Preparare la crema del secondo strato: in un pentolino mettere le more lavate e grondanti d’acqua assieme all’eritritolo @Nu3 e far caramellare, poi aggiungere l’agar agar e farlo sciogliere bene. Mettere tutto nel mixer, aggiungere lo Skyr bianco e frullare ancora ottenendo una coloratissima crema viola. Versare subito sopra alla crema di anacardi.
Riporre in frigo per almeno tre ore, anche di più se possibile così da far rassodare tutti gli strati.
Decorare con disegni di crema al cioccolato bianco, more fresche, foglioline di menta e qualche ribes.

Consigli utili:

Conservare sempre in frigo, se si mangia in uno o due giorni, altrimenti è possibile congelare e riporre in freezer, lasciando poi a temperatura ambiente prima di consumare.

Lascia una recensione

avatar
contattami ora